Close

Come scegliere il subwoofer per l’impianto Home Cinema

Come scegliere il subwoofer per l’impianto Home Cinema

Chi è in procinto di sviluppare un impianto Hi-Fi domestico o un Home Cinema di qualità vuole sicuramente sapere di stare ottenendo il meglio dal proprio impianto sonoro, e saper scegliere la migliore tipologia di subwoofer è un passo fondamentale per assicurarsi la corretta diffusione dei suoni a bassa frequenza. Vediamo allora in breve le principali differenze tra i prodotti reperibili in commercio.

Vedi anche: Che cosa sono gli amplificatori con DSP e a cosa servono

Tipologie di subwoofer

La maggiore divisione tra i vari modelli è sicuramente quella tra subwoofer attivi e passivi.

Un subwoofer attivo dispone di un amplificatore integrato con funzionamento autonomo, e dal momento che si dispone quindi sia di altoparlante che di amplificatore nel medesimo prodotto, questo diventa inevitabilmente la principale scelta dei consumatori; oltre al fatto di integrare numerose funzioni che incrementano la qualità del suono. Questo dispositivo consente quindi di ridurre il carico di alimentazione del ricevitore AV, che si concentrerà solo sulle frequenze alte e medie. In un subwoofer passivo, si deve invece dipendere da amplificatori esterni, e si necessita di controllare fase, frequenza e volume del dispositivo dal ricevitore AV.

Vi è poi una distinzione di design che risulta però essere fondamentale nel discorso dell’annullamento delle vibrazioni, ovvero la differenza tra modelli bass reflex e a cassetto sigillato: nel primo caso la cassa dispone di presa d’aria, e si ha un’alta efficienza e una minore necessità di potenza; mentre nel secondo si ha un subwoofer alloggiato in una scatola senza aperture, con minore possibilità di distorsione ma una maggiore richiesta di potenza. Come sempre però, a fare la differenza è sempre la qualità del prodotto.

FLEX200

FLEX200 è l’ultima novità della francese Waterfall Audio per quanto riguarda i subwoofer flessibili. Si tratta di un prodotto con più possibilità di applicazione, che può essere installato come primo montaggio su muro a secco composto da pannello da 13 mm o da 18 mm. Può essere equamente installato in mobili su misura o posizionato sotto un mobile con almeno 15,5 cm di spazio, quale un divano o un letto, oppure essere posizionato a parete.

Grazie a un design innovativo, il subwoofer attivo bass reflex FLEX200 può essere integrato in qualsiasi ambiente domestico: il suo che look ricorda un radiatore ben si adatta a qualsiasi home design, e la versatile verniciatura bianca di serie può essere cambiata per un migliore matching cromatico con l’ambiente circostante.

Dal lato tecnico, il FLEX200 offre un’installazione ottimizzata e delle prestazioni ottimali:

  • driver e bass reflex che si irradiano simultaneamente dal pannello frontale;
  • Tecnologia X-Guard™ che offre frequenze naturali basse e potenti;
  • facilmente installabile sia per Home Cinema che Hi-Fi;
  • amplificatore da 200W integrato (spostabile su rack);
  • ampie possibilità di accordatura;
  • doppio voltaggio: 110 V / 220 V;
  • risposta in frequenza 40Hz 150 Hz;
  • dimensioni (WxDxH) 500x154x59.

Maggiori informazioni? Contattate ora SmartDomo.

Related Posts