Close

Come gli assistenti vocali possono rivoluzionare la gestione della casa

Come gli assistenti vocali possono rivoluzionare la gestione della casa

L’ingresso nel mercato degli assistenti vocali ha sicuramente destato moltissima curiosità in tutti gli appassionati di tecnologia così come nel pubblico più generalista, ma non tutti comprendono immediatamente il loro pieno potenziale nell’ottica del controllo e della gestione della propria abitazione. Dalle più semplici applicazioni a una loro perfetta integrazione in un impianto di domotica avanzato, oggi il controllo della vostra Smart Home passa anche dalla vostra voce, senza premere un singolo tasto. Vediamo quindi come, con un semplice comando vocale, la gestione di una Smart Home diventa alla portata di tutti.

Cosa puoi controllare con un assistente vocale in casa

Le possibilità di interazione tramite i comandi vocali sono pressoché infinite, e limitate dalla sola immaginazione. È possibile ad esempio accendere o spegnere una luce in una qualsiasi stanza della casa, attivare un elettrodomestico quale ad esempio il forno, la lavatrice, la lavastoviglie. Oppure controllare le serrature di casa, accendere la televisione, attivare i sistemi antifurto così come l’irrigazione del giardino. Questa tecnologia offre un livello di precisione sempre più raffinato, e oltre ad attivare o disattivare una componente consente anche di intervenire sulla regolazione di una determinata funzione: ad esempio, è possibile chiedere a Google “Mantieni il termostato a 21 gradi”, o ad Alexa “Riduci l’illuminazione del 30%”. Anche la musica è più piacevole, perché l’accesso a brani, artisti, podcast e playlist è ancora più semplice e divertente.

Ma oltre al singolo comando, un assistente vocale consente anche di attivare uno scenario preimpostato e modificare lo stato di più oggetti con un’unica azione. Questo permette di facilitare diversi momenti chiave della giornata, come la prima mattina, l’ingresso o l’uscita in casa, o il momento del sonno, facilitando i compiti domestici e velocizzando l’avvio dei sistemi di sicurezza attiva. Grazie a un sistema operativo per la domotica efficiente e funzionale, tutto può essere facilmente interconnesso, con la massima compatibilità dei sistemi e dei singoli device.

Una tecnologia accessibile a tutti

Ma se pensate che queste innovazioni possano essere considerabili esclusivamente un lusso o un divertimento, è meglio rivederle da una prospettiva differente. Grazie alla loro accessibilità, gli assistenti vocali applicati alla domotica possono infatti portare enormi vantaggi anche ai soggetti con disabilità, consentendo a chi ad esempio ha differenti condizioni motorie di acquisire maggiore autonomia e indipendenza. E ciò è un fattore ampiamente riconosciuto, dal momento che per i soggetti disabili le implementazioni domotiche sono soggette a sgravi fiscali e agevolazioni sull’IVA. Con uno smart speaker è tutto più semplice, dalla gestione domestica alla riproduzione dei contenuti audiovisivi, ma anche ad esempio rispondere a un videocitofono e aprire la serratura della porta, con maggiore serenità per tutta la famiglia.

Come rivoluzionare la casa con la domotica controllata a voce

Se siete interessati ai vantaggi degli assistenti vocali per convertire la vostra casa in una Smart Home, è necessario però che vi rivolgiate a un professionista, in grado di realizzare un progetto completo e pensato per funzionare a pieno nella sua complessità, a partire dall’infrastruttura di rete necessaria per ottenere tutto quello che desiderate. Smart Domo è ad oggi una delle maggiori realtà nazionali per la realizzazione di un impianto di domotica: siamo partner Control4 certificati con qualifica Diamond e mettiamo a nostra disposizione anni di esperienza con le migliori tecnologie del mercato, che potete visionare direttamente nel nostro ampio showroom.

Contattateci per maggiori informazioni.

Related Posts